L’Orchestra di Arcopolis

Il progetto Arcopolis (gioco di parole teso ad evocare una mitica comunità di strumenti ad arco) nasce nel 2014 con la volontà di dare vita ad un corso estivo specificamente dedicato a ragazze e ragazzi tra i nove ed i diciotto anni che, pur con livelli di competenza molto diversi, abbiano intrapreso lo studio di uno strumento a scelta tra il violino e il violoncello.

Il corso, che nel 2014 ha ottenuto l’attenzione ed il patrocinio dell’ESTA (European String Teachers Association) si svolge ogni anno a fine agosto ed è una preziosa occasione per studiare un repertorio nuovo, appositamente riadattato per questa formazione; dopo una intensa settimana di lavoro, esso termina con un concerto finale nel quadro della suggestiva cornice seicentesca del Teatro A.Mariani di S.Agata Feltria (RN).

Su richiesta di ragazzi e famiglie, si è pensato di dare continuità al progetto con la formazione dell’Orchestra Arcopolis, consentendo così alla neo-formazione di riunirsi con maggiore frequenza e ai giovani strumentisti di mettere a frutto il loro impegno esibendosi in nuovi contesti.orchestra02

A partire mese di novembre 2014, l’Orchestra si è esibita sia presso la Sala consiliare Falcone- Borsellino del Quartiere Reno, a Bologna, sia presso la Sala del Consiglio di San Giovanni in Persiceto, con il Patrocinio dei rispettivi Comuni e un buon apprezzamento del pubblico presente. Su invito di Riccardo Luna, giornalista e conduttore dell’evento, Arcopolis ha partecipato a NEXT – LA Repubblica delle Idee – il 29 Novembre 2014, presso il Teatro Ariosto di Reggio Emilia. Numerose sono altresì le esibizioni presso il Teatro Comunale di San Giovanni in Persiceto, ospiti di serate di beneficenza organizzate dal Centro di Ricerca sul cancro dell’Istituto Ramazzini di Bentivoglio (Bo) e dal WWF.

L’Orchestra, infine, ha partecipato al Concorso Internazionale “Premio Contea 2016” di Treviso, ottenendo il Terzo Premio col punteggio di 85/100 nella sezione “ Musica da Camera”. L’obiettivo più ambizioso è di fare in modo che l’Orchestra di Arcopolis possa avere l’opportunità di crescere e di farsi conoscere dal pubblico, sviluppando così una propria personalità come risultato di un attento lavoro sulle numerose componenti proprie del “suonare insieme”.